venerdì 29 agosto 2014

RECENSIONE: Vita di Tara di Graham Joyce

Salve a tutti,
mi devo ancora scusare per l'assenza di questi giorni sia nel mio che nei vostri blog, ma sono un pò impegnato anche se credo che nei prossimi giorni tornerò ad essere più attivo :3
Poi, ho bisogno di adottare nuove rubriche, perchè ormai quelle vecchie non mi vanno più, escluso il WWW Wednesday, quindi vedrò..
Comunque oggi sono qui per presentarvi la recensione di un libro che ho finito recentemente e che mi è stato inviato gentilmente dalla casa editrice, che ringrazio IMMENSAMENTE <3




Titolo: Vita di Tara
Autore: Graham Joyce
Casa Editrice: Gargoyle Books
Pagine: 362
Prezzo: 18,00
Data di pubblicazione: 3 Luglio 2014
Trama:






Allora, ero partito abbastanza carico di aspettative per questo libro, perchè ho letto molte recensioni o commenti positivi, e poi anche la citazione, in alto alla copertina, di Stephen King che dice "Uno dei migliori romanzi fantasy che ho letto" mi ha incuriosito ancora di più, visto che lui è uno scrittore che vale, si sa..
Poi anche nel retro c'erano commenti entusiasti di giornali famosissimi, come The Guardian, The New York Times e The Washington Post.. Io di solito non sono uno a cui interessa sapere il parere dei giornali o i commenti sul retro copertina perchè mi sembra che pompino un pò troppo i libri, sopravvalutandoli, ma in questo caso mi hanno incuriosito ancora di più al libro e devo dire che è veramente un libro meritevole di essere letto!


Non mi soffermo troppo sulla storia, perchè vi basta leggere la trama per sapere di cosa parla..
Comunque siamo a Natale e a casa di Dell e Mary Martin, un'anziana coppia, suona qualcuno alla porta e, quando vanno ad aprire, scoprono che è Tara, la loro figlia scomparsa da vent'anni. Chiamano allora il fratello di Tara e loro figlio, Peter, che rimane ancora più scioccato e scettico riguardo questo inaspettato ritorno, soprattutto dopo che Tara spiega questa sua lunga assenza.. Difatti lei sostiene di essere stata con uno sconosciuto con un cavallo bianco in un mondo magico, parallelo, e la famiglia non prenderà tanto bene questa storia, tanto da ritenere utile mandare Tara da uno psichiatra, il dottor Underwood, che dovrà riuscire a scoprire quali segreti, dubbi e misteri sono rinchiusi dentro la giovane mente di Tara..


Allora, inizialmente il romanzo, personalmente, mi ha preso un pò lentamente, cioè all'inizio non mi convinceva appieno e la lettura procedeva più lentamente.. Ma superate le prime 80 pagine ho preso dimestichezza con lo stile e la struttura di scrittura dell'autore e mi ha appassionato molto *w*
L'autore ha uno stile e una struttura di scrittura molto particolari, sia perchè cambia punto di vista molto spesso sia perchè gioca delle strategie di scrittura molto suggestive; ad esempio molte volte, appena arriva il momento culmine o un colpo di scena, interrompe la narrazione e per qualche pagina cambia punto di vista e ti fa rimanere con il dubbio e la voglia di proseguire.
Personalmente ho apprezzato molto lo stile di Joyce che si è rivelato scorrevole, interessante e a tratti anche simpatico..

Non è un fantasy tradizionale, assolutamente. Anzi non saprei nemmeno in che genere classificarlo, tanto particolare è. Difatti l'autore narra sotto vari punti di vista, e uno di questi è proprio quello di Tara, che rivive le esperienze e i ricordi di quei vent'anni in cui è scomparsa.. Gli altri punti di vista però sono di persone che non hanno a che fare con il mondo magico, quindi è un romanzo anche molto realistico, se così si può definire ed ho apprezzato molto questa cosa :3

Anche le ambientazioni e i personaggi sono descritti bene, anche se magari qualche personaggio si poteva caratterizzare meglio perchè mi sono sembrati leggermente stereotipati, come Genevieve, Zoe o la signora Larwood, mentre ad altri mi sono affezionato, come Richie o Jack o anche Genevieve, mentre Tara non mi sta particolarmente simpatica, anzi.

Quindi, sì, libro approvato assolutamente; ottimo inizio per una casa editrice emergente, che secondo me è da tenere d'occhio.
Trama molto intrigante, stile piacevole e scorrevole e un metodo strutturale molto particolare, personaggi ed ambientazioni ben caratterizzati, e dialoghi e descrizioni mai noiosi *_*
Ho deciso di dare a Vita di Tara...


★½
QUATTRO STELLE E MEZZO SU CINQUE
4.5/5


Quindi io vi consiglio assolutamente di leggerlo perchè è un libro che merita, veramente :D

Ok, fine della recensione haha
Spero si sia capito quello che si doveva capire :3
Voi l'avete letto o volete farlo? Cosa ne pensate?
Ditemii *_*
A presto

12 commenti:

  1. Ah, ma sai che faccio la corte a questo libro sin dall'epoca della sua uscita in lingua inglese? *____* Se non ricordo male, è stato anche finalista nell'edizione del "World Fantasy Award" dello scorso anno... E anche gli altri concorrenti erano tutti pesi massimi nella categoria del genere fantastico! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi leggilo assolutamente *__*
      E mi pare abbia anche vinto il British Fantasy Award *www*

      Elimina
  2. Risposte
    1. Anche a me incuriosiva molto *ww*

      Elimina
  3. Vita di Tara è nella mia wishlist da quando è uscito,ma purtroppo da allora è rimasto solo nella wishlist.
    Bella recensione,ora devo smuovermi ed andare a comprarlo ahahahahha :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Compralo sì haha fai benissimo :D

      Elimina
  4. Rimango della mia idea che hai genitori fa comodo mandarla da uno specialista e che non voglio vedere l'ovvio. Non diranno davvero sul fatto che lei e la stessa di 20 anni fa, e nessuno ci fa caso xD

    RispondiElimina
  5. L'ho letto e recensito a me è piaciuto, non è il classico fantasy :))

    RispondiElimina
  6. Ho letto molte recensioni positive!!!
    ormai è nella mia Wl e aspetta con ansia di essere letto!!!

    RispondiElimina